Lo sfregio dell’Arco di Costantino

Un morboso omicidio sconvolse la città di Firenze nel 1537. Il duca Alessandro de Medici fu ucciso a coltellate da un suo cugino, Lorenzino de’ Medici. Dopo l’omicidio, che in effetti liberò la città da un odioso tiranno, Lorenzino si atteggiò a novello Bruto. Secondo quel che scrive il grande Francesco Cancellieri nel 1802, alla decisione di uccidere il duca Alessandro Lorenzino sarebbe giunto anche nell’intenzione di riscattare il proprio nome. Perché pochi anni prima Lorenzo era stato accusato di aver sfregiato l’Arco di Costantino, una delle opere più belle e – fino ad allora – meglio conservate del mondo romano.

Le statue degli otto prigionieri di ottima maniera situate nella parte superiore dell’arco furono improvvisamente una mattina trovate senza Testa, verso il fine del pontificato di Clemente VII. Fu scoperto autore di questo attentato Lorenzino de’ Medici, avido smisuratamente di cose antiche. Il Papa ne provò sommo rammarico, e lo chiamava il vituperio, e l’infamia di casa Medici. Furono subito pubblicati due bandi uno di perpetuo esilio intimatogli da’ Caporioni, l’altro dal Senatore, che prometteva un premio a chi l’avesse ucciso. Onde fu costretto a fuggire per salvarsi. Inoltre il Molza recitò una fortissima Orazione contro di lui alla Accademia Romana avanti molti Cardinali, Prelati ed ogni ceto di persone. Lorenzino ne rimase talmente colpito che per cancellare quest’ignominia, prese la furiosa risoluzione di uccidere Alessandro Medici suo cugino, primo duca di Firenze, sperando con questa coraggiosa azione, con cui pretese di liberare la Patria dal nuovo giogo e di restituirle la sua primeria libertà, di riparare alla perduta riputazione. Queste statue son rimaste senza testa fino a Clemente XII che ve ne fece adattare delle altre ristorando tutto l’Arco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: