Carcerati usati come netturbini al tempo del papa re


Al tempo del Papa Re i netturbini romani (o scopini o spazzini che dir si voglia) erano quasi sempre dei carcerati condannati ai lavori forzati. Lavoravano tutto il tempo – fino a dieci ore al giorno – sorvegliati da militari. L’unica speranza che rimaneva loro era riuscire a fuggire, il che per fortuna non accadeva così raramente. Non c’era bisogno di arrivare tanto lontano, bastava trovare un “luogo immune”, dove la polizia non poteva entrare. A Roma – scriveva scandalizzato il viaggiatore francese De Brosses – “è tutto un asilo: le chiese, la cerchia del quartiere di un ambasciatore, le case di un cardinale, tanto che quei poveri diavoli degli sbirri sono costretti a portare con sé una carta dettagliata delle vie di Roma e dei luoghi dove possono transitare, quando danno la caccia al malfattore”

A questo si riferisce un bando del 1803, riportato da Fancesco S. Palermo nel suo “Monsignore Illustrissimo”.
Essendo impiegati a scopar le strade di Roma, com’è a tutti noto, alcuni Forzati sotto una conveniente scorta Militare potrebbe avvenire che trovandosi a portata di Chiese o luoghi immuni taluno di Essi profittasse di qualche favorevole circostanza per prendervi rifugio. Quindi il Cardinal Vicario ad oggetto di provenire questo disordine e le sue conseguenze avvisa tutti i Superiori tanto Secolari che Regolari di qualsivoglia Chiesa o luogo immune che dian ordini rigorosi ai rispettivi loro subordinati perché si guardino dal prestare il minimo favore ai Forzati e all’apporre qualunque ostacolo alla scorta Militare nell’atto di estrar dall’immune i mal rifugiati in esso; mentre contravvenendo incorreranno quelle pene tanto pecuniarie che afflittive del Corpo, che secondo la qualità de’ casi avranno meritate i perturbatori dell’ordine e della quiete pubblica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: