Giornalisti uccisi dai pontefici

Tra i tanti caduti per la libertà andrebbero ricordati anche i “gazzettieri” o “novellanti”. Erano praticamente i giornalisti dell’epoca, che raccoglievano informazioni sulla vita della corte, in molti casi scandalose, e le diffondevano su fogli satirici o gazzette informative improvvisate. Le notizie riguardavano in genere la vita – tutt’altro che cristallina – della curia, con particolare cura per i Cardinal nepoti. La corte papale non si fece scrupolo, in diverse occasioni, di farli arrestare e condannarli a morte.

Uno di questi “gazzettieri” fu Annibale Cappello, di cui si sa ben poco, e della cui cattura e esecuzione si riportano qui brani presi da un “Foglio di Avvisi in Roma” scritto da Curzio Benassi diretto al Bali Ippolito Agostini signore di Caldana (e altri “avvisi”, riportati dall’Ademollo).

9 ottobre 1587.
Annibal Cappello Menante qua principalissimo per havere straparlato oltre misura nello scriver nuove è stato scoperto et perseguitato con ordine di S.S. sia appiccato subito che s’havesse in le mani della giustizia ma egli se ne scampò via dicesi sotto il favore dell’Ambasciatore di Francia, ma hoggi s’è detto che sia stato preso che sendo vero sarà una malissima nuova per lui

23 ottobre 1587.
Quel capo di Novellanti Aniballe Capello dopo essere stato scomunicato da Sua Santità et cascato in censura et pene ecclesiastiche per haver scritto a diversi principi contro ogni dovere et giustitia cose poco lecite di questa corte, è stato finalmente preso a Pesaro, di dove se ne viene legato qua per ricevere il condegno gastigo delle sue maldicenze.

14 novembre 1587.
Hier sera fu degradato in S. Salvatore del Lauro quel don Annibale Cappello, et questa mattina è stato condotto al luogo solito della giustizia in Ponte, dove prima li è stato mozza una mano, tagliato la lingua et impiccato con tale descriptione: Per menante falso, detrattore per molti anni delli gradi di persone d’ogni sorte et come professore di tenere et mostrare figure oscene in diversi modi et atti libidinosi in dispregio di Dio e de’ Santi et per havere scritto avvisi a principi heretici ec..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: